Idea Faktory

Idea Faktory è una startup culturale costituita nel 2017 con il riconoscimento di impresa culturale innovativa grazie a Cultura Crea programma di Mibact - Ministero dei beni e le attività culturali e turismo ed Invitalia. La società ha sede a Napoli ed è amministrata da Giuliano Gasparotti.

Opera nel campo delle relazioni pubbliche e della comunicazione con particolare attenzione allo sviluppo di strumenti di marketing territoriale, organizza grandi eventi pubblici e privati, produce beni e servizi culturali ad alto valore tecnologico in particolare sistemi di videoproiezione e videomapping anche su superfici curve di grandi dimansioni, esperienze di realtà virtuale, sistemi interattivi di comunicazione ed esperienziali immersivi con speciale attenzione alla didattica ed alle produzioni per ragazzi.

Insieme a Cantiere Idea srl è fondatore aderente al progetto KIF Italia.

Idea Faktory srl ha sede in via Torrione San Martino, 55A cap 80129 Napoli

Unità locale - Deposito attrezzature presso il complesso Palapartenope in via Corrado Barbagallo, 115 in Napoli

Partita Iva:  08765091213

PEC: ifaktory@pec.it

Mail: info@kifitalia.it

Tel: (+39)334 3892808

CULTURA CREA

Il progetto imprenditoriale IDEA FAKTORY  - IC20000351 ha ricevuto il sostegno decisivo del programma CULTURA CREA ( ASSE PRIORITARIO II - ATTIVAZIONE DEI POTENZIALI TERRITORIALI DI SVILUPPO LEGATI ALLA CULTURA - AZIONE 3A1A INTERVENTI DI SUPPORTO ALLA NASCITA DI NUOVE IMPRESE).

L'obiettivo di costituire una società innovativa che realizzasse tecnologie digitali volte alla valorizzazione del patrimonio culturale ed alla organizzazione di grandi eventi, è stato raggiunto anche grazie al decisivo supporto del programma CULTURA CREA gestito da INVITALIA.

A partire dal 28 febbraio 2018, è stata formalmente riconosciuta l'innovatività del progetto proposto che ha come risultati attesi: in termini di spesa ammessa - sia di attrezzature ed impianti sia di gestione - un valore complessivo massimo di € 301.200,00 con un contributo finanziario dell'Unione Europea pari a 271.080,00 € di cui 135.540,00 € a fondo perduto e 135.540,00 € a titolo di finanziamento agevolato. 

Il 28 agosto 2019 si è regolarmente concluso il piano degli investimenti previsto.